Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Neonati: 5 idee su come spendere meno nel primo anno di vita

Costruire e mantenere una famiglia richiede non soltanto tempo, ma anche soldi. Crescere un bambino in tempi di crisi – e spesso con un lavoro precario – non è affatto semplice.

Esiste, però, la possibilità di risparmiare e spendere poco nel corso del primo anno di vita del bimbo. Vediamo in che modo.

Negozi online: Il web può rivelarsi estremamente utile per mamme e papà: un modo per risparmiare, infatti, è quello di comprare tutto ciò che serve su internet. La scelta è ampia all’interno dei negozi online dove si possono trovare vestiti e altri accessori per neonato a prezzi molto bassi. Amazon è tra le migliore risorse che possiamo avere, risparmi ed avrai una consegna velocissima, puoi trovare dai pannolini al latte in polvere. Ciò che bisogna fare è semplicemente cercare quello di cui si ha bisogno (e le probabilità di trovarlo sono molto alte).

Social network: possono rivelarsi estremamente utili per i nuclei familiari che vogliono ridurre le spese, senza però rinunciare a niente. In particolare su Facebook esistono i gruppi di scambio, in cui c’è la possibilità di scambiarsi oggetti di vario tipo, e quelli di regalo, in cui le persone regalano ciò di cui non hanno più bisogno a chi invece ne ha necessità. Tutto quello che bisogna fare è iscriversi a questi gruppi, cercandoli attraverso delle semplici chiavi di ricerca, come ad esempio “regalo/scambio/vendo vestiti per bambini” o in alternativa “te lo regalo se vieni a prenderlo”, il celebre gruppo in cui le persone mettono a disposizione degli oggetti e chi è interessato non deve fare altro che andarli a prendere. In genere tali gruppi sono divisi per regione, provincia o città, dunque non resta che scegliere quella giusta. L’elemento principale è la tempestività: a portarsi a casa l’oggetto è la prima persona che manifesta il proprio interesse.

Lista nascita: altro strumento efficace per risparmiare. Nei negozi che si occupano di articoli per l’infanzia è possibile richiedere il servizio lista nascita, poi comunicare il nome del negozio a parenti e amici, i quali in qualunque momento potranno acquistare il regalo destinato al bimbo. Alcuni negozi inseriscono la lista all’interno di un’area riservata del sito, con la possibilità di acquistare in rete e poi far spedire a casa il regalo. Il principale vantaggio di questa soluzione, oltre al risparmio, è quello di evitare il rischio di regali doppi.

Negozi dell’usato: sono presenti pressoché in tutte le città i negozi dell’usato dedicati ai bambini, nei quali trovare ciò che serve a prezzi contenuti. Gli oggetti vengono controllati dal personale del negozio e nella gran parte dei casi sono venduti in ottimo stato. La formula dell’acquisto usato è consigliata soprattutto nei primi anni di vita, un periodo nel quale il bambino cresce rapidamente e ciò che serve oggi potrebbe risultare inutile nel giro di pochi mesi. Il continuo ricambio comporta spese che in questo modo possono essere contenute.

Parenti e amici: la soluzione più economica poiché a costo a zero, vale a dire il passaggio di vestitini da amici e parenti. In passato era una pratica più diffusa e ricorrente rispetto ai giorni nostri, dove forse prevale il timore di offendere. In questi casi, basta fare il primo passo facendo capire di essere interessati a questo tipo di soluzione.

Come abbiamo visto, le soluzioni per spendere poco nel primo anno di vita del bimbo non mancano. Controllando le offerte periodicamente, si potrà risparmiare non poco.

Tag:

Lascia un tuo commento