Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Come innaffiare le piante quando siamo in vacanza

innaffiare le pianteInnaffiare le piante, per chi parte per le vacanze estive e non ha nessuno che possa provvedere a farlo in casa nostra, dovrà ricorrere a stratagemmi di ogni genere per non farle morire e soffrire.

Per chi non è così fortunato ad avere un vicino o parente che può provvedere per conto suo, oppure per chi non possiede un irrigatore automatico, può ricorrere in questo caso di necessità, a diversi trucchi fai da te semplici ma efficaci, e naturalmente a costo zero.

 

Per le assenze di alcuni giorni: basta un’ innaffiatura abbondante prima della partenza; risulta utile anche coprire la superficie del terriccio con della torba o teli di cotone, così da limitare l’evaporazione dell’acqua dal terreno.

Per le assenze di parecchi giorni: prendete una bottiglia piena d’acqua, lasciate il tappo e praticate su di esso alcuni fori, infilandola nel terreno  per alcuni centimetri, fate alcuni buchi anche nel fondo della bottiglia, in questo modo il rilascio dell’acqua sarà graduale.

E’ possibile innaffiare le piante anche utilizzando dei secchi pieni d’acqua, posti più in alto delle piante; è poi sufficiente inserire fascette di tessuto assorbente o trecce di lana e cotone con un capo immerso nel secchio d’acqua e l’altro nel terreno del vaso.

Per le piante da interno: portate tutte le piante nella vasca da bagno, lasciando un po d’acqua sul fondo e tenendo le piante rialzate tramite tappetini o vecchi asciugamani; in questo modo possono sopravvivere diversi giorni.

Se è possibile, naturalmente, cercate di lasciare una fonte di luce.

Tag:

Lascia un tuo commento