Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Frutta e verdura di ottobre: quale consumare

Frutta e verdura di ottobre: quale consumare e perché sceglierla

Ci siamo lasciati l’estate alle spalle e con lei tutti i buoni frutti e la verdura tipici del periodo caldo. Fortunatamente, ogni stagione ha da offrirci i suoi prodotti: cambiano gli odori ed i sapori, come in ottobre, che ci regala funghi e castagne immancabili nella nostra spesa di stagione, ma anche tanti altri prodotti che rinnoveranno il sapore dei piatti che prepariamo.

 

Ecco a voi un elenco della frutta e verdura di ottobre:

 

Frutta di ottobre 

  • Cachi
  • Castagne
  • Fichi
  • Fichi d’India
  • Kiwi
  • Lamponi
  • Melograno
  • Pere
  • Prugne
  • Uva

 

 

Verdura di ottobre 

  • Barbabietole
  • Broccoli
  • Cavolfiore
  • Fagioli
  • Funghi
  • Peperoni
  • Porro
  • Rabarbaro
  • Radicchio
  • Rabarbaro
  • Sedano
  • Zucca

 

I cibi elencati sono un’ottima fonte di sostanze nutritive, come vitamine, sali minerali e sostanze antiossidanti che contribuiscono alla prevenzione di malattie degenerative e della vecchiaia.

Consiglio: consumare gli alimenti proveniente dall’agricoltura biologica e possibilmente crudi, avrà effetti ancora più benefici.

 

Perché nutrirsi con i cibi di stagione?

I vantaggi di scegliere frutta e verdura di stagione sono molteplici, sia dal punto di vista salutare che economico:

  • Costano meno perché vengono fatti crescere e maturare sfruttando la luce del sole, e nel caso di prodotti a km zero, ovvero coltivati nei pressi della vostra residenza, si eliminano anche i costi di trasporto.
  • Sono più salutari, in quanto le piante crescono seguendo il loro normale ciclo di vita e quindi offrono una maggiore quantità di nutrienti e principi attivi.
  • Sono più gustosi, profumati e aromatici.
  • Sono ecologici, in quanto la loro produzione avviene senza l’utilizzo di energia artificiale nelle serre, pesticidi e fertilizzanti. Scegliendo a km zero evitiamo anche di consumare cibi importati da altri stati, il cui trasporto contribuisce all’inquinamento globale.

Tag:

Lascia un tuo commento