Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Frutta e verdura da mangiare nel mese di giugno

L’inizio della bella stagione nel mese di giugno si manifesta in tutta la sua varietà di colori e di sapori, grazie all’abbondanza di frutta e di verdura estiva. Con l’aumento delle temperature e con le belle giornate la natura provvede generosamente alle necessità alimentari, legate a un maggiore fabbisogno di vitamine, di sali minerali e di fibre.
Per affrontare la canicola estiva di luglio e di agosto, è opportuno adottare sin da adesso un’alimentazione sana e ricca di prodotti vegetali. L’intero organismo umano ne trarrà giovamento e l’aspetto estetico risulterà migliorato.

Nel mese di giugno la varietà di frutta disponibile sulle bancarelle e nei reparti ortofrutticoli comprende prodotti a polpa morbida e dolce: ciliegie, albicocche, nespole, meloni, amarene e prime pesche.

È il momento giusto per mangiare questi frutti, assaporandoli possibilmente fuori dai pasti, in modo da beneficiare di tutte le proprietà nutritive, dissetanti e sazianti che possiedono. Come tutta la frutta a polpa rossa e arancione, forniscono un elevato contenuto di sali minerali preziosi quali magnesio, potassio, ferro e fosforo, indispensabili per reintegrare la perdita causata da traspirazione. Hanno una significativa percentuale di vitamine C e A, fondamentali per il sistema immunitario, per la bellezza della pelle e per l’efficienza della vista.

Il beta carotene presente in questi frutti è in grado di stimolare la produzione di melanina, una difesa naturale dell’epidermide esposta ai raggi solari. Svolgono un’efficace azione drenante e facilitano il transito intestinale.

Gli ortaggi e le verdure tipici di questo periodo, quali zucchine, fagiolini, pomodori, carote, melanzane, cetrioli e sedano, sono anch’essi una preziosa fonte di vitamine, di acqua e di sali minerali. Apportano, inoltre, un ridotto quantitativo di calorie.

Le carote, consumate crude, forniscono un’importante quantità sali minerali e di vitamine A, B, D, E. Sono naturalmente dolci e possono essere impiegate per la preparazione di pietanze varie: insalate miste, creme vellutate, torte soffici, puree e bevande energetiche e dissetanti.

Una centrifugata di carote, di mele e di sedano costituisce un ottimo integratore vitaminico dal gusto fresco e gradevole. Zucchine, fagiolini e melanzane vanno consumati cotti, ma restano comunque ricchi di fibre, di oligominerali e di acqua, perciò favoriscono la diuresi e le funzioni dell’apparato digerente. Il loro impiego si presta a qualunque preparazione, soprattutto per condire pasta e riso.

Il mese di giugno è il periodo ideale per mangiare frutta e verdura di produzione locale e stagionale, approfittando anche dei prezzi convenienti.

Tag:

Lascia un tuo commento