Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Calcare nell’acqua, i problemi che provoca

calcare nell'acquaCalcare nell’acqua? Perchè aumentano i costi.

Quando l’acqua arriva in casa attraverso la rete idrica è molto ricca di magnesio e calcio, così vengono a generarsi una serie di problematiche che influiscono negativamente su impianti, sui grandi elettrodomestici e, in ultimo, sul peso delle bollette energetiche. E sono dolori!

Qualche cenno sul calcare

Iniziamo specificando che è il calcare il problema principale di cui ci stiamo accingendo a parlare. Di per se non è un sostanza presente nella nostra acqua, ma che si forma solo ad elevata temperatura a causa del solidificarsi di magnesio e calcio: tutto, quindi, si ricollega al funzionamento della caldaia o dello scaldabagno domestici, ma anche della lavastoviglie e della lavatrice che in genere scaldano l’acqua per i loro scopi. Durante il loro funzionamento di determina un processo fisico e chimico che letteralmente solidificano i grani bianchi del calcare, appunto. Ed è utile sapere che quanto maggiore sarà la temperatura di questi impianti, tanto peggiore sarà l’effetto che il calcare avrà sul nostro comfort domestico. Intasamenti, usura precoce e guasti improvvisi ci costringeranno a manutenzioni e a prendere in considerazione, magari, l’installazione dei filtri anticalcare.

Danni all’Impianto Termico:

iniziamo analizzando le conseguenze che il calcare genera all’impianto di riscaldamento. La caldaia, innanzitutto, è la prima ad intasarsi, e con essa anche le condutture idriche e i termosifoni. Dove si accumula maggiormente acqua calda si verificano anche i peggiori depositi di calcare che accludono il flusso dell’acqua calda. Oltre alla rottura di tubazioni, guarnizioni e valvole che si calcificano, si ha anche una combustione anomala della caldaia: essa è portata a bruciare più gas a causa del sistema interno che funziona male e genera prestazioni sempre più insoddisfacenti.

 

Danni alla lavatrice:

anche la lavatrice rischia danni seri, soprattutto se eseguiamo spesso lavaggi ad elevata temperatura. Come accennavamo, a maggiori temperature si genera più calcare che intasa anche qui tubazioni e scarico, oltre a rendere inefficace il detersivo. Ne conseguono lavaggi insoddisfacenti, quindi anche dei danni ai capi di abbigliamento. Senza parlare di un’usura accelerata dell’elettrodomestico. E’ comunque importante usare detersivi ecologici ed effettuare spesso una pulizia della lavatrice.

 

Danni alla Lavastoviglie:

il discorso è simile a quello già fatto per la lavatrice: il calcare intasa scarichi e condotti oltre a vanificare l’azione pulente dei detergenti impiegati. A parità di carico e di programma di lavaggio, occorreranno, con il tempo, impostare temperature più elevate per avere buoni risultati, ma con l’effetto indesiderato di accrescere anche la presenza del calcare stesso. Aumentano i consumi di energia elettrica, di detergenti e, inevitabilmente, l’usura delle componenti.

 

E La bolletta cresce

I costi in bolletta crescono quando è presente il calcare nell’acqua domestica: l’intero impianto termico brucerà più gas metano, gli elettrodomestici invece saranno più assetati di acqua e detergenti senza dimenticare che il loro funzionamento è sempre collegato al consumo di energia elettrica.

 

Tag:

Lascia un tuo commento