Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Risparmiare : e chi non lo vorrebbe?

Prendete due papà al bar mentre sorseggiano il loro caffè. Due chiacchiere di cortesia mentre sfogliano le notizie del giornale : cronaca, politica , sport … gli argomenti alla fine son sempre gli stessi. Magari la pensano diversamente su tutto, tifano due squadre diverse, sostengono due orientamenti politici diversi, eppure poi un punto di incontro lo trovano : risparmiare. ” Con i tempi che corrono, risparmiare ormai è un imperativo, altrimenti  chi riesce più a mantenere la famiglia? ” , dice l’uno e annuisce l’altro.

Ora, due mamme fuori scuola attendono l’uscita dei loro figli.

I compiti che dà la nuova maestra , lo sport  nel pomeriggio dei bambini e poi puntualmente la conversazione finisce sulla spesa :  sull’offerta che scade tra poco su quel prodotto o sul nuovo supermercato dall’altra parte della città che fa formidabili sconti.

” Del resto, la spesa la dobbiamo fare tutti i giorni , i nostri figli li dobbiamo far mangiare , e senza fare attenzione  e risparmiare come si fa? ”

 

Si tratta della realtà attuale, quotidiana, di tutti i giorni e di gente che potremmo incontrare ovunque tutti i giorni. La crisi economica del resto continua ad incalzare l’economia reale di quasi tutte le famiglie e risparmiare diventa non più una scelta, bensì una necessità.

Risparmiare in tutti gli ambiti, nel fare la spesa, nei viaggi , nelle uscite ed anche risparmiare  nell’assicurazione.

Sono sempre maggiori , infatti , i settori in cui stipulare una assicurazione è ormai divenuto obbligatorio ( come per i veicoli  o per i professionisti per l’esercizio della propria professione ) o fortemente conveniente ( come per le imprese nel tutelare la propria attività) .

Per tale motivo , dunque , poter disporre di una assicurazione economicamente vantaggiosa
è  fondamentale , posto che ormai  sia i papà che le mamme almeno su un punto sono concordi : risparmiare.

Print Friendly

Post che potrebbero interessarti:

Tag:

Lascia un tuo commento