Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Kefir: proprietà, usi e controindicazioni

Il Kefir è un alimento dal nome particolare ma dall’essenza semplice. Si tratta infatti di una pietanza a base di latte fermentato in modo naturale, che contiene circa il 70% di lattosio, ricca di preziosi probiotici. Esso può essere preparato utilizzando il latte di mucca, di capra o di pecora. Può essere fatto anche in ambiente domestico.
Le sue origini sono molto antiche e risalgono a millenni fa. Il motivo per cui ancora oggi questo alimento è apprezzato e consumato sono le sue ottime proprietà.
Esso ha infatti un alto contenuto nutrizionale ed un interessante potere probiotico. Ultimamente, proprio per questi motivi, è tornato molto in voga.<

Le proprietà del Kefir per la salute

Le proprietà nutrizionali del Kefir sono varie. Esso dovrebbe apportare, verosimilmente, le stesse calorie del latte dal quale viene ricavato. Ricordiamo che può avere origine da diverse tipologie di latte e, di conseguenza, l’apporto calorico varierà in modo sensibile. Al suo interno si trovano acidi grassi saturi, proteine dall’alto valore biologico e carboidrati semplici. Tra i minerali presenti nel Kefir troviamo una buona quantità di calcio, elemento prezioso per il nostro organismo. Non mancano fermenti lattici vivi che rendono questo alimento tollerabile anche per coloro che soffrono di leggera intolleranza al lattosio. Tra le vitamine maggiormente presenti all’interno del Kefir troviamo alcune del gruppo B, le vitamine A, D, K e PP. Maggiore è il periodo di fermentazione, maggiore è la presenza di vitamine concentrate al suo interno. A differenza del latte, il Kefir contiene un numero di zuccheri minore.

 

I benefici del Kefir per la salute

Ma quali sono i benefici che il Kefir può apportare al nostro organismo e gli usi che se ne possono fare? Esso, se assunto in dosi corrette, può aiutarci ad apportare sostanze preziose per il nostro corpo e può contribuire all’aumento del nostro personale benessere. Il Kefir può essere usato per regalare benefici all’intestino, in quanto aiuta la flora batterica intestinale. E’ inoltre utile per chi soffre di stitichezza, grazie al suo apporto di fibre.

I probiotici contenuti all’interno di questo alimento possono essere un valido aiuto per rinforzare il proprio sistema immunitario, in modo che sia più reattivo di fronte alle varie minacce esterne.
Il Kefir viene utilizzato anche per mantenere in salute il tratto genitale ed urinario e può essere molto utile per scongiurare il rischio di patologie comuni e fastidiose quali la candida e la cistite, che tendono a colpire soggetti di tutte le età.
Questo particolare alimento fermentato può essere molto utile inoltre per prevenire una malattia come il cancro, contro il colesterolo, per mantenere sano il fegato e per purificare l’organismo.Kefir viene impiegato in alcune diete perché, anche se di per sé non fa perdere peso, può essere utile per via della sua azione purificante. Esso può essere infatti consumato a colazione o come spuntino. E’ importante in questo caso introdurlo all’interno di una dieta bilanciata e variegata, creata da un nutrizionista esperto.

Kefir e controindicazioni

Ma il Kefir può essere consumato da tutti oppure esistono particolari controindicazioni che lo rendono sconsigliabile in alcuni casi?
Naturalmente non è l’alimento adatto per tutti coloro che hanno forti intolleranze al lattosio, ma anche per chi soffre di immunodeficienza, in quanto in questo caso i probiotici potrebbero arrivare al sangue e provocare tremende conseguenze quali la setticemia.
Per quanto riguarda però la maggior parte della popolazione, il Kefir può essere consumato, nelle giuste dosi, con tranquillità e senza preoccupazioni. Esso può essere assunto da persone di tutte le età e gustato in più modi, ad esempio nella preparazione di frullati o insieme alla frutta fresca.
Il Kefir può essere aromatizzato da ingredienti quali la cannella e la vaniglia, che lo renderanno ancora più gustoso e goloso.

La dose giornaliera consigliata è di una porzione, ovvero di 100-120 grammi circa di Kefir.

Print Friendly

Post che potrebbero interessarti:

Tag:

Lascia un tuo commento