Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Come idratare capelli secchi e sfibrati: ecco i migliori rimedi naturali

Molte donne tengono alla cura dei propri capelli, ma può capitare a volte che nonostante si rivolgano le dovute attenzioni alla propria chioma, questa si riempia di capelli secchi e sfibrati.

Questo non è un grave problema, ma solo una condizione momentanea che può essere risolta donando la giusta idratazione al cuoio capelluto. A tal fine, si può seguire una giusta alimentazione ricca di frutta e verdura e si deve anche bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno. Questi accorgimenti però rischiano di risolvere la situazione in modo lento. Per agire direttamente sui capelli, si possono seguire anche altre soluzioni.

Capelli secchi e sfibrati: i rimedi naturali per idratarli

Sono molto numerosi i possibili rimedi per ripristinare ed idratare il cuoio capelluto dei capelli secchi e sfibrati e restituire loro la giusta vitalità e lucentezza. Ottima soluzione è l’utilizzo dell’olio di cocco: molti conoscono l’olio di Argan, ma quello di cocco sta diventando famoso solo negli ultimi tempi. Le sue proprietà sono uniche: basta applicarne una dose leggera sulle punte dei capelli, e questi riacquisteranno in breve tempo la giusta idratazione. Tale prodotto si può acquistare in erboristeria oppure si può usare uno shampoo che lo contenga come ingrediente base.

Per quanto riguarda il tempo di applicazione, si consiglia non più di mezz’ora. Spesso questo rimedio naturale viene unito all’olio di ricino per costituire un unico impacco. Questo connubio perfetto permette sia di apportare un maggiore nutrimento al capello, sia di idratarlo. È bene però utilizzare questo mix solo una volta alla settimana e lasciar agire sempre per 30 minuti.

C’è anche chi preferisce unire ai due oli citati, anche quello essenziale estratto dai fiori di Ylang Ylang e creare un’unica crema.

Se questi prodotti non bastano per ottenere un’idratazione perfetta e se dopo qualche settimana non si nota un miglioramento, utili sono i prodotti a base di semi di lino. Questi possono essere acquistati in erboristeria e ne basta qualche spruzzo ogni tanto per rivitalizzare i capelli secchi e sfibrati. Alcune persone preferiscono utilizzare i gel di Aloe Vera e applicarli sul cuoio capelluto e sul resto dei capelli per un tempo che varia da una mezz’ora fino ad un’ora completa. E’ importante risciacquare il tutto una volta che l’applicazione è terminata. Fare impacchi con questo ingrediente può essere molto utile anche per curare irritazioni e prevenirle.

Oltre a questi rimedi però possono essere aggiunti anche i cosiddetti “rimedi della nonna”.

Capelli secchi e sfibrati: idratarli con i rimedi della nonna

Anche i rimedi della nonna possono essere molto utili per idratare i capelli. Primo fra tutti si può utilizzare l’olio d’oliva. Ricco di antiossidanti e anche di vitamina E, è particolarmente indicato per ripristinare di nuovo la vita delle cuticole, cioè della parte superficiale del capello.  Alcune persone preferiscono applicarlo sulla cute leggermente caldo e massaggiare per una decina di minuti, mentre altre lo lasciano per un’ora intera o addirittura c’è chi ne mette poco ma lo lascia agire tutta la notte.

Un altro ingrediente consigliato dai rimedi casalinghi della nonna è l’uovo. Quest’ultimo infatti è pieno di proteine, elementi ideali per idratare i capelli secchi e sfibrati. Se l’uovo può essere scomodo da applicare, forse meglio la maionese. Sembra assurdo ma anche questa è una soluzione che si tramanda di generazione in generazione. Molte persone usano anche la birra, a mo’ di balsamo. Questa bevanda, oltre che idratare la chioma, riesce anche a nutrirla.

Come alternativa però possono essere usati anche banana, avocado. La maggior parte delle persone usa vere e proprie maschere costituite da un mix di più ingredienti uniti tra loro e crea impacchi che lascia agire per diverso tempo. Quest’ultimo può variare da pochi minuti fino a diverse ore.

Altri consigli utili per idratare i capelli riguardano anche l’uso di prodotti specifici da poter acquistare in farmacia oppure in erboristeria, possibilmente dopo che si è chiesto consiglio ad un esperto. I rimedi della nonna e quelli naturali sono solitamente consigliati: infatti non hanno effetti collaterali, anche se non si deve abusare con il loro uso (ad esempio con l’uovo e la maionese) perché poi si rischia di danneggiare il capello o addirittura di renderlo di una tonalità più chiara.

Tag:

Lascia un tuo commento