Your message has been sent, you will be contacted soon

Call Me Now!

Chiudi

Come risparmiare in piscine da giardino

Una volta arrivati l’estate e il caldo, molte persone installano una piscina nel loro giardino. Per poterlo fare in modo più economico, ecco alcuni consigli che vi aiuteranno a scegliere e a mantenere la vostra piscina da giardino.

Opzioni per l’installazione della piscina

Sul mercato abbiamo a disposizione molteplici opzioni che ci permettono di avere una piscina nel nostro proprio giardino. Le diverse tipologie contano su una serie di vantaggi e di svantaggi.
Le piscine tradizionali in cemento costituiscono una delle opzioni più solide e durevoli, ma la loro costruzione ha bisogno della realizzazione di uno scavo e l’installazione della piscina in situ con cemento armato, un lavoro faticoso che richiede l’aiuto di esperti in materia. Tuttavia, le piscine in vetroresina, poiché presentano una struttura prefabbricata, permettono di fare i lavori di installazione più in fretta.
Un’altra opzione che costituirebbe un grande risparmio sarebbero le piscine fuori terra Gre, non essendoci bisogno di lavori di scavo e contando sul vantaggio costituito dalla semplicità e dalla velocità di montaggio. Questo prodotto di minori dimensioni offre, in modo economico, una struttura balneare completamente funzionale.

Riscaldare l’acqua in modo ecologico

riscaldatore solare piscina

Per avere sempre l’acqua ad una temperatura piacevole lungo tutta la stagione balneare, dovremo utilizzare una copertura isotermica. Questa eviterà il fatto che, lungo la notte, l’acqua della nostra piscina possa perdere caldo e quindi potremo avere sempre l’acqua pronta per il bagno sin dal primo mattino. Questo accessorio ci servirà anche per poter prolungare la stagione di bagni quando la temperatura ambiente inizi a calare alla fine dell’estate.
Qualora volessimo prolungare ancora di più la stagione balneare dovremmo ricorrere ai riscaldatori. Per farlo in modo più ecologico e per poter risparmiare, possiamo optare per l’uso dei riscaldatori solari. Questi vanno collegati alla pompa del filtro dell’acqua per farla circolare per una superficie in cui viene riscaldata grazie all’energia solare. Si possono piazzare diversi riscaldatori solari in serie, uno dietro l’altro, nel caso delle piscine con un volume d’acqua maggiore o per far aumentare la temperatura. La limitazione di questo sistema la costituiscono l’apporto solare disponibile quanto la potenza della pompa che permette la circolazione dell’acqua.

Per non sprecare l’acqua

Alla fine della stagione balneare possiamo conservare l’acqua della piscina per l’anno successivo senza doverla sprecare. Per poterla conservare ci sarebbe bisogno di un trattamento di invernaggio. Questo trattamento consiste nell’aggiunta di un prodotto chimico che riduce l’attività biologica dell’acqua, evitando la riproduzione delle alghe. Questo prodotto va aggiunto due volte lungo l’inverno, all’inizio e verso la metà della stagione, per cui risultano molto comodi. Inoltre, bisogna disporre di una copertura invernale che copra la piscina, evitando l’entrata di sporcizia nell’acqua, quanto l’incisione della luce solare.

Copertura invernale piscina
Trattamento chimico più naturale

Il principale metodo di depurazione dell’acqua è il cloro. Questi conta su un grande potere disinfettante, permettendoci di avere dell’acqua pulita e pronta per il bagno. Tuttavia, le tavolette di cloro, più commercializzate, possono presentare degli inconvenienti. Quello più aggressivo è l’effetto sulla nostra pelle o sui nostri capelli, non essendo consigliate per tutte quelle persone con dei problemi di pelle sensibile.

Come alternativa alle tavolette di cloro, ci sono i clorinatori salini. Questo sistema ha bisogno di una piccola concentrazione di sale nell’acqua della piscine che, dopo essere passata dal clorinatore salino, diventa cloro in modo più naturale, realizzando la sua funzione disinfettante e ridiventando sale. In questo modo si ottiene un ciclo a cui non bisogna aggiungere nessun prodotto chimico perché possa funzionare in modo regolare.
Speriamo vi siano serviti questi consigli perché quest’estate possiate rinfrescarvi nella vostra piscina da giardino.

Print Friendly

Post che potrebbero interessarti:

Tag:

Lascia un tuo commento